#SavePlayer1: Bethesda paladina del single player!

In un periodo storico in cui l’utenza propende sempre di più verso esperienze multiplayer, Bethesda si erge a paladina del single player. Il volto scelto per questa campagna è quello di Lynda Carter, che in questo divertentissimo video, dona parole di speranza e conforto a tutti quei giocatori che preferiscono un’esperienza in solitaria.

Il movimento di Bethesda arriva dopo che EA ha chiuso i Visceral Games, ed è interessante vedere un grande publisher schierarsi a favore del single player in maniera cosi netta:

 

“Il gioco, come la vita, è fatto di interazioni sociali, momenti in cui ci si incontra per una causa comune o semplicemente per esorcizzare qualche demone con una catartica carneficina virtuale. Tuttavia, a volte è la solitudine a esigere il proprio spazio, un luogo in cui sfuggire alle vicissitudini della vita quotidiana. Ed è qui che la modalità per giocatore singolo diventa protagonista. Una volta, queste esperienze solitarie dominavano il mercato del gaming, ma negli ultimi anni il multigiocatore ha preso il sopravvento sull’esperienza in singolo. La community, per contro, torna a chiedere a gran voce l’opportunità di tornare sulla via della solitudine, spalleggiata dai media che lamentano la perdita di queste strade solitarie. Ma non c’è da temere! Complice il sostegno della leggendaria Lynda Carter, vogliamo condividere il nostro progetto per salvare la modalità per giocatore singolo.”

Questo è il manifesto di #SavePlayer1, riuscirà Bethesda nella sua impresa?

 

L’articolo #SavePlayer1: Bethesda paladina del single player! è estratto da GamesVillage.it.